Calcio cremonese

Campionato di prima divisione
IL CAMPIONATO
1ª Giornata
23 Ago 2009 - 20 Dic 2009

CREMONESE - VIAREGGIO
FIGLINE - NOVARA
FOLIGNO - BENEVENTO
LECCO - PAGANESE
LUMEZZANE - AREZZO
MONZA -COMO
PRO PATRIA - PERGOCREMA
SORRENTO - ALESSANDRIA
VARESE - PERUGIA

LA CLASSIFICA
Punti
Squadre
0
Alessandria
0
Arezzo
0
Benevento
0
Como
0
Cremonese
0
Figline Valdarno
0
Foligno
0
Lecco
0
Lumezzane
0
Monza
0
Novara
0
Paganese
0
Pergocrema:
0
Perugia
0
Pro Patria
0
Sorrento
0
Varese
0
Viareggio E.
2ª Giornata
30 Ago 2009 - 10 Gen 2010

ALESSANDRIA - PRO PATRIA
AREZZO -MONZA
BENEVENTO - LECCO
COMO - VARESE
NOVARA - SORRENTO
PAGANESE - CREMONESE
PERGOCREMA - FOLIGNO
PERUGIA - FIGLINE
VIAREGGIO - LUMEZZANE




Il calendari di prima divisione 2008 - 2009- 2010



Cliccate sulle testate per andare alle pagine per materia

Home
About Me Rename Me! About Us Contact Info Family Resources & Links Calendar & Events Interests & Hobbies Fun Stuff FriendsScriveteci le vostre opinioni di sport Email me!

Domenica è già campionato

Viareggio, prossima avversaria, pochi precedenti

La Cremonese sarà seguita da Radio 883 e da TV Studio 1

Sono usciti sul sito della Lega tutti gli assegnatari dei diritti tv e radio. Per la Cremonese la radio è Onda Verde, cioè 883, che torna dopo un biennio. Radio Cittanova non ha rinnovato. Forse la radiocronaca non era abbastanza remunerativa. La tv che segue è ancora Studio 1, ora di proprietà di Giovanni Arvedi.

I precedenti fra Cremonese e Viareggio sono davvero pochi: in tutto 6, dei quali solamente 4 giocati nel secondo dopoguerra (da notare per quelli anteguerra che il Viareggio si chiamava all'epoca "Vezio Parducci"). Il bilancio è peraltro molto favorevole ai grigiorossi che hanno vinto tutte le 3 gare giocate in casa e vantano una 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta in trasferta. Le gare, soprattutto quelle giocate allo Zini, sono state caratterizzate sempre da molti gol. Ecco il dettaglio completo:

1936-1937 Serie B - Cremonese-Vezio Parducci Viareggio 4-2 14' rigore Bertolo I (c) 31' rigore Della Latta (v) 44' Buzzoni (c) 5' st Buzzoni (c) 16' st autorete Biondi (c) 18' st Lemmetti (v)
Vezio Parducci Viareggio-Cremonese 0-1 22' Rampini (c)
1973-1974 Serie C Girone B - Cremonese-Viareggio 2-1 1' st Mondonico (c) 21' st Mondonico (c) 34' st Schifilliti (v)
Viareggio-Cremonese 1-1 21' Cavallito (v) 45' Novellino (c)
2001-2002 Serie C2 Girone A - Cremonese-Viareggio 3-1 13' Pau (c) 29' Giordano Rossi (c) 33' Bonuccelli (v) 15' st Aiolfi (c)
Viareggio-Cremonese 1-0 14' st Sansovini (v)


PER IL VIAREGGIO POCHE LONTANE PRESENZE IN B E DUE FALLIMENTI, L'ULTIMA C1 RISALIVA AL 1974 - Viareggio è una ridente cittadina di circa 60000 abitanti in provincia di Lucca, adagiata sul mare e famosa nel mondo per il suo Carnevale. Meno celebre la sua squadra di calcio. Il football a Viareggio ha alle spalle infatti una storia travagliata, con ben due fallimenti, uno nel 1994 e uno nel 2003. La squadra attuale, che si chiama Esperia in onore di una delle prime squadre nate nella località toscana, è risalita in Prima Divisione quest'anno dopo aver perso le semifinali playoff di Seconda Divisione col Prato.
Un ritorno, quello in terza serie, atteso dal lontano 1974. In effetti nella storia di Viareggio i risultati gloriosi non sono molti. La squadra non è mai stata in A, vanta 6 presenze in B (miglior risultato quinto posto nel 1935, ultima apparizione nel 1948) e mancava appunto da 35 anni dalla terza serie. Negli ultimi anni, dopo il fallimento del 2003, il Viareggio ha giocato in Eccellenza, risalendo fino alla C2 nel biennio 2005-2007 con corredo di vittoria nella Coppa Italia Dilettanti.
I colori sociali sono il bianco e il nero a strisce, non a caso il soprannome della squadra è "le zebre". Da ricordare tra i cittadini celebri di Viareggio l'arbitro Pierluigi Collina.

La maglia avrà una variante -
Sulla maglia del Viareggio il ricordo dei due fratellini morti nella spaventosa tragedia della stazione

L'ALLENATORE DEL VIAREGGIO E' LEONARDO ROSSI, GIA' VICE DI GUIDOLIN AL MONACO - L'allenatore dell'Esperia Viareggio è Leonardo Rossi. Originario della provincia di Frosinone, classe 1960, Leonardo Rossi è all'esordio in Prima Divisione (in precedenza non ha mai superato la C2). Ha preso il posto di Alfredo Aglietti, il tecnico che aveva portato lo scorso anno il Viareggio alle semifinali playoff.
In precedenza ha guidato Giacomense, Teramo, Spal, Fano, Reno Centese, Massalombarda e Mirandolese. Tutte squadre guidate nelle categorie inferiori.
Ha però all'attivo importanti esperienze come viceallenatore di Francesco Guidolin al Genoa e in Francia al Monaco.
Prestigiosa anche la carriera di Leonardo Rossi da giocatore: è stato infatti un centrocampista di buon livello e ha giocato anche in serie A. In particolare ha militato con Cassino, Piacenza, Bologna, Spal, Livorno, Messina, Fano, Trento, Vicenza, Catania, Ravenna, Empoli, Imola e Jesi.

IL PREPARATORE DEI PORTIERI DEL VIAREGGIO É L'EX GRIGIOROSSO MANNINI- ll preparatore dei portieri del Viareggio è una figura nota al pubblico cremonese. Si tratta infatti di Alessandro Mannini, padre del giocatore della Sampdoria Daniele e soprattutto ex portiere di serie A che ha giocato anche nella Cremonese. L'esperienza a Cremona di Alessandro risale al 1993-1994, la storica stagione della prima salvezza. Mannini fece da riserva a Turci collezionando 2 sole presenze (una però con la Juve) ma facendosi valere in spogliatoio grazie alla sua esperienza. Classe 1957, ha giocato a lungo fra A e B con le maglie di Bari, Pisa, Pescara, Fiorentina. Ha giocato anche nel Viareggio, città in cui è nato, e qui è tornato a fine carriera per fare il preparatore dei portieri. Ha anche una attività sua e fa il commentatore per una televisione locale. Ha anche fatto il preparatore dei portieri per la Nazionale Under 21 azzurra.

IL PRESIDENTE DEL VIAREGGIO É COSTRUTTORE EDILE-l presidente del Viareggio è Stefano Dinelli. E' il titolare di una azienda locale molto attiva nel settore dell'edilizia. Ha preso in mano il Viareggio dopo l'ultimo fallimento collezionando ben 3 promozioni in 6 anni.

Il cattivo gusto degli imbecilli lucchesi

Polemiche davvero spiacevoli stanno coinvolgendo il Viareggio, avversario dei grigiorossi domenica prossima, e la Lucchese. I viareggini si sono infatti imposti nel derby di Coppa Italia giocato contro i rossoneri nei giorni scorsi (Viareggio è in provincia di Lucca) ma la società viareggina è rimasta ferita dal comportamento tenuto da alcuni tifosi della Lucchese che hanno cantato "Viareggio in fiamme" con riferimento al recente disastro della stazione ferroviaria di Viareggio che ha ucciso parecchie persone innocenti.
Il Viareggio si è pubblicamente lamentato. E non possiamo dargli torto.

La partita è stata giocata a Lucca e vinta 1-0 dal Viareggio. E' giusto dire che la società Lucchese aveva ricordato le vittime con un mazzo di fiori. Sarebbe bello che si facesse qualcosa di simile anche a Cremona.


Il calendario della stagione 2009/10
Per la Cremonese partenza calda

Viareggio in casa poi subito doppia trasferta campana - Primo big-match con l'Arezzo alla sesta - a Crema in novembre - Ultima a Varese: un nome che evoca fantasmi... Vai

di Alexandro Everet

I calendari sono sempre difficili da giudicare. Incidono moltissimo sulle sorti del campionato ma questo lo si scopre solo alla fine (è importantissimo nelle ultime gare evitare le formazioni più motivate e incontrare quelle che non hanno più nulla da chiedere, ma chiaramente non si può anticipare quali saranno le mine vaganti). Nondimeno, qualcosa sul calendario che attende la Cremonese di Venturato lo possiamo già dire.
L'esordio sulla carta appare morbido, in casa contro il Viareggio ripescato dopo essere stato eliminato nelle semifinali playoff del girone B di Seconda Divisione. Un avversario che appare abbordabile ma che sarà comunque bene non sottovalutare. Molto più insidiosa l'accoppiata di trasferte successive: Paganese e Sorrento giocano per salvarsi, quanto a obiettivi dichiarati, ma recarsi subito in Campania due volte nel giro di soli 7 giorni è impegnativo sul piano logistico e ostico sul piano sportivo. Da quelle parti vincere non è mai facile e la Cremonese lo sa bene non avendo mai vinto neppure una volta in tutta la propria storia in Campania (in una trentina di partite giocate). Il Sorrento oltre tutto gioca sul sintetico.
C'è il rischio quindi che dopo 3 turni la Cremonese possa già essere in leggera difficoltà (specialmente se dovesse mancare il successo all'esordio sul Viareggio).
In seguito il calendario si appiana con Lecco in casa e Foligno fuori (altra trasferta lunga) prima della sfida all'Arezzo, il primo big-match con una pretendente alla promozione. Alla settima trasferta breve a Lumezzane seguita da due sfide casalinghe consecutive con Perugia e Benevento, squadre quotate. Poi tris di derby lombardi con Monza, Pro Patria e Pergocrema (andata al "Voltini") prima dell'accoppiata piemontese Alessandria-Novara, di scena consecutivamente allo Zini con in mezzo la trasferta di Figline. Finale con Como e Varese.
Sulla carta il finale non sembra insormontabile, big-match col Novara a parte, ma certo andare a Varese all'ultima di campionato non evoca ricordi piacevoli....
Nella foto: il sorteggio dei calendari avvenuto il 13 agosto a Firenze. Al centro il presidente lega Pro, il cremasco Mario Macalli.

Venturato e Turotti: le due trasferte in Campania destano qualche preoccupazione, specie il campo in sintetico di Sorrento

Prudenza. E' la parola d'ordine nei commenti al calendario da parte dei grigiorossi. Cominciamo da mister Venturato: "Prima o poi bisogna incontrare tutte le squadre quindi...certo, c'è questo discorso della doppia trasferta al sud subito che dobbiamo decidere come affrontare, l'ambiente sarà caldo e il Sorrento ha questo campo in sintetico..ma noi non dobbiamo cercare alibi, dobbiamo trovare le soluzioni idonee".
Nel ritorno incontreremo in trasferta le favorite Arezzo, Perugia e Novara.
"E' difficile prevedere cosa succederà fra 6-7 mesi, ci vorrebbe la sfera magica. Noi ora dobbiamo pensare alla partita col Catania e a quella col Viareggio. Pensiamo più che altro ad avere l'atteggiamento giusto per incontrare ogni avversario".
Ed ecco il Turotti-pensiero: "Non si sa mai cosa sia meglio o peggio in un calendario perchè molto dipende dal momento che vivono le squadre, magari hai un ciclo sulla carta difficile però incontri le squadre forti nel loro momento peggiore..Certamente c'è una doppia trasferta iniziale difficile sul piano logistico, l'ambiente sarà caldissimo e c'è il campo in sintetico del Sorrento, averle una dietro l'altra crea qualche problema e stiamo valutando come organizzarci, potremmo anche fermarci là una settimana.

Direi che poi bisogna considerare che ci sono ben 2 partite prima della chiusura del calciomercato, che ora è in stasi ma che secondo me si muoverà, quindi è difficile ora dare un valore alle squadre, molte situazioni non sono chiare".


Il primo sondaggio dell'anno: Secondo voi sta nascendo una buona Cremonese? Vai a votare



Tutti i servizi sulla Cremonese in quattro pagine:

Risultati e classifiche


Per ritornare alla prima pagina de "Il Vascello" cliccate sulla testata qui sotto


La pagina è aggiornata alle ore 18:20:51
di Mar, 18 ago 2009